Attrezzature di cucina: Affettatrici e frullatori

In tutte le Pro Loco, nelle cucine permanenti o in quelle degli eventi che si svolgono periodicamente negli spazi pubblici, stazionano e si usano le affettatrici. Assieme ai coltelli l’affettatrice è uno degli strumenti che con l’affilata lama può causare ferite anche serie.

Per un suo corretto utilizzo, l’affettatrice va posizionata su un piano stabile, in uno spazio che consenta all’operatore che la usa, di muoversi in libertà e con sicurezza, per farlo se si posiziona su un piano con di fronte una parete è utile che l’affettatrice sia distanziata di almeno 10, meglio15 cm dalla parete stessa, si evitano in questo modo, anche possibili surriscaldamenti dell’attrezzatura.

Occorre sempre utilizzare lo strumento di pressione sull’alimento da affettare, senza mai usare le mani, per esercitare la necessaria pressione, non rimuovere mai il copri lama. Ho avuto occasione di vedere l’uso delle affettatrici per alimenti surgelati, non si deve fare, oltre a danneggiare l’affettatrice, possono prodursi schegge che investono l’operatore.

Le operazioni di pulizia vanno condotte a spina elettrica disinserita, utilizzando i guanti a rete metallica, marchiati CE. il libretto di istruzioni deve sempre essere reperibile immediatamente, spesso lo si dimentica quando si opera durante gli eventi esterni e le istruzioni in esso contenute vanno conosciute e messe in pratica.

I frullatori sono attrezzature elettriche che non di mettono in moto se i coperchi no sono ben chiusi, cosa diversa sono i frullatori a immersione che possono causare ferite quado si intende eliminare residui di alimenti appiccicati.

Per tutti vale la regola che le operazioni di pulizie vanno effettuate staccando la spina dalla corrente, come tutte le apparecchiature elettriche devono essere posizionate in piani asciutti, verificando ogni qualvolta, che i cavi di alimentazione elettrica non siano usurati

Nelle cucine delle Pro Loco sono presenti e utilizzati  robot nei quali si introducono gli alimenti attraverso apposite feritoie poste sul coperchio , sospinti da appositi utensili dello stesso materiale, può succedere che l’alimento introdotto blocchi il funzionamento dell’attrezzo , in questo caso non si deve utilizzare attrezzature non coerenti per rimuovere la causa del blocco, ma staccare la presa togliere il coperchio e rimuovere la causa dell’inceppo con il guanti anti taglio che devono essere sempre presenti nelle cucine delle Pro Loco

Chiudi il menu

Accedi al sito