La Liguria, anche dopo il tragico crollo di ponte Morandi, non è spaccata in due.
Anzi i Genovesi hanno voglia di ripartire, a cominciare dal turismo, che grazie al potenziamento del trasporto pubblico ci auguriamo continui ad aumentare.

Trenitalia si è impegnata a potenziare il servizio con 46 treni in più nel nodo ferroviario di Genova, per favorire e facilitare la circolazione dopo il crollo del ponte Morandi.

Potenziamento del servizio di trasporto ferroviario in ambito metropolitano, già attivo dal 15 agosto scorso fino al 2 settembre, un treno ogni 15 minuti da Genova Voltri a Genova P. Principe, dal 3 settembre tale servizio verrà esteso da Genova Voltri a Genova Nervi.

Dal week end dell’8 settembre sarà attivato il servizio Savona – Sestri Levante con un treno ogni 30 minuti.

Regione Liguria ha chiesto il potenziamento della capacità del servizio esistente, con l’aumento delle carrozze e quindi dei posti disponibili.

La Presidente di Unpli Liguria
Bruna Terrile