Le buone pratiche per la prevenzione degli infortuni in cucina

A cura della Commissione Sicurezza Lavoro dell’UNPLI Piemonte.

L’abbigliamento

I volontari che operano in cucina devono indossare:

  • calzature chiuse con suole antisdrucciolo
  • pantaloni lunghi di materiale non sintetico (il sintetico è infiammabile)
  • magliette o maglie con maniche lunghe di materiale non sintetico. (il sintetico è infiammabile)

Se i volontari non fossero disposti ad indossare tali indumenti, il responsabile deve sincerarsi che il lavoro da essi svolto non li metta a rischio di infortuni.

Prevenzione delle ustioni e delle scottature

I liquidi e gli strumenti caldi possono provocare ustioni e scottature. Per evitare il contatto dell’epidermide con questi occorre:

  • Controllare che le maniglie di pentole e padelle non sporgano fuori del ripiano delle piastre e deifornelli.
  • Usare guanti e manopole per maneggiare oggetti caldi.
  • Se vengono utilizzati forni o fornetti, usare guanti lunghi.
  • Quando si sollevano i coperchi di pentole calde, bisogna farlo con l’apertura rivolta in direzione opposta al corpo.
  • Attuare tale accorgimento anche per l’uso della friggitrice di cui deve essere verificata la stabilità.
  • Non usare panni bagnati per sollevare i coperchi di pentole calde.
  • Non riempire troppo pentole e padelle.
  • Non lasciare mestoli e forchettoni di metallo nelle pentole e nelle padelle durante la cottura.
  • Le pentole a pressione non devono essere aperte durante l’uso.

Prevenire i rischi dell’elettricità

  • Informare immediatamente delle spine, dei fili e apparecchi elettrici danneggiati.
  • Tenere i fili elettrici lontani dalle apparecchiature.
  • Per staccare dalle prese usare la spina, non il filo.
  • Tenere i fili elettrici lontani da fonti di calore, acqua e olio

Prevenire altri possibili rischi

  • Le porte di forni, armadietti e scaffalature non vanno lasciate aperte.
  • Non versare acqua su olio caldo.
  • Elementi elettrici e fornelli vanno accesi solo quando devono essere usati.

Coltelli, oggetti taglienti e acuminati

  • Tenere i coltelli separati dalle posate e conservarli in un luogo sicuro.
  • Lavare i coltelli individualmente e tenerli separati da altri utensili.
  • Non lasciare i coltelli in ammollo nell’acqua per lavare i piatti.
  • Appena un coltello è pulito ed asciutto, riporlo in luogo sicuro.
  • Oggetti taglienti ed acuminati, quali lattine e frammenti di vetro vanno riposti in un contenitore solido, quale un bidone dei rifiuti in plastica o metallo.
  • Mai premere sui rifiuti con le mani o i piedi.

Prevenzione incendi

  • –  Tenere sempre in cucina una coperta antincendio.
  • – I volontari impegnati in cucina devono saper utilizzare gli estintori presenti.

Prevenzione delle scivolate, inciampi o cadute

  • Se si nota qualcosa che potrebbe provocare scivolate, inciampi o cadute, informarne subito il responsabile, attuare misure che superino il potenziale pericolo.
  • Evitare una scarsa illuminazione o luci che non funzionano.
  • Non percorrere pavimenti bagnati e sdrucciolevoli.
  • Non lasciare armadietti aperti (o porte se esistenti).
  • Non lasciare fili elettrici, corde, pacchi sul pavimento o che bloccano vie di passaggio.
  • Gli oggetti pesanti non devono essere sollevati da una sola persona.
  • Il luogo di lavoro è reso più sicuro, pulendo immediatamente eventuali liquidi presenti sul pavimento. Mettere un cartello di PERICOLO di SCIVOLAMENTO per avvisare che il pavimento è sdrucciolevole.
  • Se la presa della corrente elettrica è lontana dalla zona in cui si lavora, fissare i fili elettrici al di sopra di punti di passaggio e ripiani.
  • Cesti, carrelli, scatole e contenitori vanno riposti vicino ad una parete e lontani da porte, uscite e passaggi.

Regole dell’igiene personale

  • Lavarsi spesso le mani e spazzolare unghie soprattutto prima della preparazione del cibo e dopo essere andati alla toeletta
  • Usare sapone erogato dagli appositi dispenser, non usare saponette.
  • Usare l’acqua erogata dal rubinetto azionato a gomito o pedale.
  • Usare igienizzanti in gel
  • Asciugarsi le mani con un asciugamano monouso.
  • Indossare indumenti puliti e lavabili.
  • Fissare con un nastro o coprire i capelli.
  • Non impegnarsi in cucina se si è malati.
  • Non mangiare sopra alimenti e superfici per la preparazione del cibo.
  • Non starnutire o tossire sopra alimenti e superfici per la preparazione del cibo.
  • Non fumare in zone di preparazione del cibo.
  • Evitare il contatto non indispensabile con cibi pronti da consumare.
  • Coprire con materiale impermeabile cerotti e fasciature.

Pulizia della cucina

  • Scrostare le superfici da avanzi di alimenti e grasso.
  • Usare acqua molto calda e guanti di gomma.
  • Se possibile fare asciugare in modo naturale.

Utensili per la pulizia

  • Riporre tutti gli utensili per la pulizia lontano dal cibo.
  • I panni per pulire propagano rapidamente i microbi, se tenuti bagnati, a temperatura ambiente tutto il giorno e se utilizzati per una molteplicità di lavori. Panni e salviette di carta monouso sono i migliori perché vengono utilizzati una sola volta e poi gettati.
  • Dopo avere disinfettato i ripiani, strofinarli con carta assorbente.

Come movimentare gli alimenti

  • Tenere separati i cibi crudi da quelli cotti.
  • Usare tavolette e utensili distinti per cibi crudi e per cibi cotti.
  • Invece delle mani, usare pinze e cucchiai.
  • Tenere sempre gli alimenti ad alto rischio in frigorifero sotto i 5 gradi di temperatura o sopra i 60 gradi in forno o a bagnomaria.

Prevenzione microbica

  • Eliminare i microbi con buone abitudini di pulizia e programmi di controllo degli organismi nocivi come determinato dal manuale di autocontrollo alimentare (HACCP).
Chiudi il menu

Accedi al sito