Prime semplificazioni sulla legge “spazzacorrotti”

Il decreto Crescita ha apportato significative ma importanti novità per gli Enti del Terzo Settore, sulla contestata applicazione della legge “spazzacorrotti”.

L’articolo 5 comma 4 lettera b del DL 149/13 prevedeva infatti che tutti gli Enti del Terzo Settore fossero equiparati, per quanto riguarda gli adempimenti ai partiti politici.

Questa equiparazione non trova più applicazione per tutti gli Enti del Terzo Settore iscritti al RUNTS e, nelle more dell’istituzione di quest’ultimo, ai soggetti iscritti negli attuali registri di settore.

In ogni caso anche per coloro che resteranno fuori dal Terzo Settore, il periodo di tempo da considerare per verificare se scatta l’equiparazione si riduce da 10 a 6 anni precedenti all’assunzione della carica, e viene individuato un numero preciso di componenti politici (almeno un terzo) oltre al quale l’Ente deve sottostare agli adempimenti richiesti per i partiti politici.

Una prima semplificazione in attesa di ulteriori precisazioni.

Chiudi il menu

Accedi al sito