Pro Ambiente: presentato il protocollo d’intesa

A distanza di un mese dalla presentazione del progetto, l’UNPLI Provincia di Novara, la Provincia di Novara, l’UNPLI Regione Piemonte e la SSSURL hanno presentato oggi alle Pro Loco ed ai Comuni della Provincia di Novara il protocollo d’intesa del progetto “PRO AMBIENTE: per il futuro del nostro Territorio”.

Un progetto ideato e fortemente voluto dall’UNPLI Provincia di Novara per promuovere la riduzione dei rifiuti non riciclabili monouso prodotti in occasione di fiere, sagre e feste, eventi generale a favore di materiali compostabili e la sensibilizzazione e valorizzazione delle Buone Pratiche in campo ambientale.

“Sono orgoglioso di condividere e sostenere l’iniziativa dell’UNPLI di Novara – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Novara Federico Binatti – le Pro Loco rappresentano con i loro eventi e iniziative un valore aggiunto per il nostro Territorio. Come Provincia di Novara abbiamo sposato da subito il progetto Pro Ambiente diventandone promotori per i nostri Comuni e per tutte le Associazioni che operano sul territorio provinciale: una proficua sinergia tra Enti, Istituzioni e Associazioni a tutela dell’ambiente per il futuro del nostro Territorio.”

La provincia di Novara per l’occasione ha anche acquistato, per ogni suo comune, il Manuale di Buone Pratiche creato da Unpli Piemonte in collaborazione con ANCI Piemonte.

Presente all’evento il Presidente di UNPLI Piemonte, Giuliano Degiovanni, per la firma del protocollo d’intesa che si è dichiarato felice della convergenza di opinioni tra le Associazioni Pro Loco, i Comuni e la Provincia di Novara nel salvaguardare il territorio.

L’obiettivo è che in breve questo impegno si possa espandere a tutto il Piemonte ed al resto del territorio italiano.

Per aderire al progetto PRO AMBIENTE è necessario condividere e sottoscrivere i seguenti 5 principi:

  • Applicare la regola delle 4R: RIDUCI, RIUTILIZZA, RICICLA, RECUPERA
  • Messa al bando di stoviglie monouso usa e getta in plastica sostituendole con stoviglie riutilizzabili o biodegradabili e quindi compostabili.
  • Utilizzo di tovaglie e tovaglioli in materiale compostabile o riciclabile.
  • Presenza di contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti originata dall’evento.
  • Promuovere l’informazione rivolta al pubblico per la raccolta differenziazione dei rifiuti.

Per info:
Massimo Zanetta: unplinovara@unplipiemonte.com
Mara Bosotti: ufficiostampa@sssurl.ch

Chiudi il menu

Accedi al sito