Associazioni Promozione Sociale esenti da Imposta di bollo

(L. 117/2017 art. 82, comma 5)

Le Proloco iscritte al Registro APS, regionale o nazionale sono esenti dall’applicazione dell’Imposta di Bollo.

Gli atti, i documenti, le istanze, i contratti, nonché le copie anche se dichiarate conformi, gli estratti, le certificazioni, le dichiarazioni, le attestazioni e ogni altro documento cartaceo o informatico in qualunque modo denominato sono esenti dall’imposta di bollo. A partire dall’1 gennaio 2018, in applicazione del regime transitorio, usufruiscono dell’esenzione dell’imposta di bollo non solo le ODV, ma anche le APS; esenzione che ricomprende qualsiasi tipo di documento sia cartaceo che informatico così da non generare dubbie interpretazioni come avvenuto in passato.

Per cui le ProLoco APS possono rivolgersi ad esempio alla Banca e/o alla Posta per richiedere l’esenzione dell’imposta di bollo sui c/c.

A questa esenzione potranno accedere, superato il Regime transitorio, tutti gli ETS non commerciali.

Chiudi il menu

Accedi al sito